Skin ADV SX Skin ADV DX

GOLF NEWS

Italian English French German Spanish

Come promesso, voglio condividere con voi con questo articolo i 4 giorni passati immerso nella cornice del Golf Club Milano, come volontario del 73° Open d’Italia, che ha visto trionfare di nuovo, dopo 10 anni, il nostro Chicco Molinari.


Il mio ruolo è stato quello di “Walking Scorer”, uno dei ruoli più belli (senza nulla togliere agli altri). In pratica si segue un match lungo le 18 buche e, alla fine di ogni buca, si manda il risultato tramite palmare allo European Tour, che aggiorna tabelloni, sito internet, risultati tv.

Durante il giro si è sempre in contatto con lo European Tour tramite walkie talkie nel caso ci fossero problemi nella trasmissione dei dati o con i giocatori in campo (richiesta di arbitri, problematiche varie).

Non voglio dilungarmi nella descrizione dettagliata di quello che è successo giorno per giorno, ma vorrei raccontare alcuni episodi vissuti che fanno capire quale sia l’atmosfera di una tappa dello European, evitando di descrivere i colpi a cui ho assistito, che tanto si possono vedere in tv…

Purtroppo il primo giorno è stato caratterizzato dal maltempo. Mi avevano assegnato il match 48 (Tim Mayer, Prom Meesawat, Peter Uihlein) che sarebbe partito alle 13:25. Io, con la voglia di vedere un po’ di golf prima del mio turno, arrivo al Golf Club alle 10:30, ma purtroppo il gioco era stato sospeso e in pratica tutti noi volontari abbiamo passato la giornata nello stand.

Una volta ripreso il gioco, mi riassegnano ad un altro match: Eddie Pepperell, Bradley Dredge, George Coetzee, partenza ore 18:00. Bene, nel frattempo ho un po’ di tempo, vado a vedere un po’ di buche…

Alle 17:30 vado nella tenda dello European Tour, prendo il mio equipaggiamento e mi dirigo alla buca 1…si parte!!!

Secondo tiro di Coetzee, la palla va sulla stradina a sinistra che costeggia la buca 1, subito prima del green…

Il caddie mi chiama, serve un arbitro…”Group 17 to control, we need a referee on the green of hole number 1” - “Referee is on his way”! Wow, già si comincia…Arriva l’arbitro, Coetzee droppa la palla, chiedo conferma all’arbitro che sia un free drop, e si riprende.

Poi il gioco procede bene, qualche conferma ai caddie da chiedere perché ero da solo a segnare i punti e alla buca 6 suona la sirena: sono le 19:30 - per oggi può bastare.

Il secondo giorno ho un gran match: Paul Peterson, Alexander Levy, Marc Warren. Qui secondo me, Levy si è giocato la classifica.

Si comincia dalla 10, il gioco va avanti senza problemi (Levy aspetta che arrivo dopo i giocatori sul tee della 14 e mi lancia la sua Titleist n°5), si arriva alla buca 8, la penultima.

I nuvoloni cominciano a minacciare, le prime gocce di pioggia cadono, siamo al secondo tiro, le gocce diventano un diluvio, approccio al green, ormai carico di pioggia, Levy fa due putt ma non imbuca, arriva l’arbitro e decide che la gara è sospesa. Levy si infuria, voleva che la sospensione fosse arrivata prima dell’approccio (comprensibile) perché le condizioni erano le stesse. Niente da fare, si riprende appena possibile.

Dopo mezz’ora ci richiamano, mi riporto insieme ai giocatori sul green della 8, ricomincia a piovere, dopo 10 minuti sotto la pioggia sento per radio: niente, si riprende domani.

Terzo giorno: sveglia alle 5, alle 7:30 devo essere sul green della 8, Levy fa altri 2 putt, doppio per lui, non è molto contento, alla 9 tenta l’eagle, finisce con un birdie…

Alle 8 e qualcosa finisco il match, alle 9:40 ne ho un altro: si tratta di SSP Chawrasia, Matthew Baldwin e l’amateur Jacopo Vecchi Fossa. Niente di particolare da segnalare, passiamo direttamente al giorno 4, il più bello.

Il match è il 19: di nuovo Marc Warren, Julien Quesne, Rikard Karlberg. Cavolo, Karlberg è stato in testa i primi due giorni, ci sarà da divertirsi, e infatti è stato il giro più bello.

Con me c’erano altri 2 volontari, il carryboard, e il volontario che è in contatto con la regia dello European. Avevamo Molinari al match 25, e ogni volta che imbucava si sentiva il boato per tutto il percorso.

Alla fine del giro avrò il guanto di Marc Warren e la palla firmata di Rikard Karlberg, e la stanchezza che comincia a farsi sentire…Torno nella tenda dei volontari, voglio solo riposarmi e godermi le ultime buche in tv, ma il responsabile dei volontari dice che serve gente alla 18 che sta per arrivare Molinari.

Ok, andiamo, tee shot della 18, tutto a destra in mezzo agli alberi.

Andiamo a tenere la gente che vuole far sentire il suo calore a Chicco, secondo tiro al green, è un caos, cerchiamo di contenerli, facciamo un cordone umano per evitare che il pubblico arrivi sul green, Chicco putta, vince, il resto è storia…

Ora, giusto per concludere, l’esperienza è stata fantastica, molto stancante, ma è veramente una cosa che rimane. Passeggiare per il Golf Club quando ancora non c’è nessuno e vedere il driving range, il green, il campo approcci con i Pro che si allenano è veramente un’occasione.

E poi scusatemi, ma salutarsi con i caddie (e qualche giocatore) al tee della 1 e ringraziarsi a vicenda sul green della 18, volete mettere… :-)

Per chi vuole sapere più informazioni chiedete pure, sarà mio piacere togliervi ogni curiosità!

A presto, e grazie a Wedge per l’occasione data di scrivere questo articolo.

Entra per commentare
Inviato: 23/09/2016 13:32 da wedge60 #152392
Avatar di wedge60
Grazie a te per aver condiviso con noi questa bella esperienza !!!
Se altri volontari che leggono questo articolo vogliono riportare anche la loro esperienza ovviamente questa discussione del forum è il posto giusto :up:

Devo dire che da queste righe traspare tutta l'emozione che può portare vivere un evento di questo tipo dall'altra parte del campo....

Il prossimo anno toccherà ai Romani.... Pigi preparati :bandiera:
Inviato: 23/09/2016 13:56 da wedge60 #152397
Avatar di wedge60
Una domanda però mi viene in mente....

Come sono i giocatori durante il giro ?? Scherzano e parlano tra di loro durante gli spostamenti o c'è il massimo della concertazione e sono tutti zitti e seri fino almeno all'ultimo putt della 18 ??


House of Golf - Il golf è di casa...

Portale e community di golf italiano con forum di discussione, recensioni e commenti sui golf club, negozi di golf, hotel e ristoranti vicino al golf. 


Per pubblicità sul portale:

ENRYWEB Web Agency
di Enrico Cigna

Tel. +39 347 2256295
Email. info@enryweb.it
Skype ENRYWEB

SEGUICI SUI SOCIAL

  

  1. Mondo
  2. EU
  3. ITA

Ultimi Commenti

Un ristretto in tazza grande
 
4.0
"letto molto volentieri! "
Golf Club Argentario
 
4.9
"Poco da aggiungere all'esaustiva recensione di..."
Golf Club Colline del Gavi
 
4.8
"Siamo stati in 4 lunedì per..."
Villa Airoldi Golf Club
 
4.4
"da provare soprattutto per la grande..."
Sensore Zepp GolfSense
 
3.3
" Zepp Golf è uno strumento..."
Golf Club Asiago
 
4.5
"Rispetto alla descrizione del campo sopra..."
Golf Club Il Conero
 
3.9
"Ho visitato il campo girando con..."
Golf Club Paradiso del Garda
 
4.6
"Campo spettacolare sia nel disegno che..."
 
3.5
"Uno dei pochi campi in stile..."

Newsletter Houseofgolf

Iscriviti per offerte e per rimanere sempre aggiornato

Recensioni by HoG

Scrivi una recensione o lascia un commento per:

Ci sono 416 articoli e 224 opinioni.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.