Skin ADV SX Skin ADV DX

GOLF NEWS

Italian English French German Spanish

Questi sono i 12 principi dello swing, le cause primarie di influenza sulle 5 Leggi che abbiamo trattato nell'articolo Le leggi sul volo della palla, che se non avete letto, vi consigliamo di non perdere.

I primi 3 principi (grip, mira ed address) vengono detti principi statici (o pre-swing) mentre i rimanenti principi dinamici.

Grip, Mira ed Address sono anche detti fondamentali perché essi, da soli, influenzano ogni colpo; proprio per questo sono anche tra i più curati da ogni Professionista. Ma vediamoli insieme e commentiamoli nel dettaglio.

 

  1. GRIP
  2. MIRA (allineamento)
  3. ADDRESS
  4. AMPIEZZA DELL’ARCO
  5. LUNGHEZZA DELL’ARCO
  6. POSIZIONE DEL POLSO SINISTRO (all’apice del backswing)
  7. PIANO DEL DOWNSWING
  8. SISTEMA DI LEVE
  9. TIMING
  10. RELEASE (rilascio, sganciamento)
  11. EQUILIBRIO DINAMICO
  12. CENTRO DELLO SWING

Al contrario delle Leggi i Principi non sono dei dogmi immutabili ed intoccabili e ogni Maestro ha riguardo ad essi delle “preferenze” ed “interpretazioni”, dettate dalla propria esperienza, che entrano a far parte del suo bagaglio e metodo di insegnamento.

Alcuni aggiungono altri Principi a quelli sopra elencati come, per esempio, la ROUTINE (di cui parliamo ampiamente su HoG) nei Principi pre-swing o la CONNESSIONE e l’IMPATTO. Altri danno più importanza ad alcuni Principi rispetto ad altri ma, in linea di massima, tutti concordano nel pensare che questi siano i “mattoni” che costituiscono le “fondamenta” di un buon swing.

Sono le “cause” che, intervenendo sulle Le leggi sul volo della palla, influenzano ogni nostro colpo e quindi ne causano l’”effetto”. 

Il mio intento principale non è quello di scrivere un libro di tecnica ma, piuttosto, quello di fornirvi gli strumenti necessari affinché siate in grado di “capire” e “gestire” il vostro swing mettendovi, quindi, in grado di migliorare il vostro gioco.

E per ottenere questo penso che sia molto più utile farvi comprendere le “cause” e gli “effetti” piuttosto che riempirvi la testa di nozioni tecniche che possono avere il solo effetto di generare confusione. 

Andiamo adesso ad analizzare velocemente i 12 Principi e vedere quali sono le influenze che esercitano sulle 5 Le leggi sul volo della palla.

 

1. Grip

Il grip è l’unico punto di contatto tra il corpo ed il bastone. Esistono 3 tipi di grip: l’Overlap dove il mignolo della mano destra si sovrappone all’indice della mano sinistra; l’Interlock dove il mignolo si incrocia con l’indice; il Baseball dove tutte le dita delle due mani sono sul bastone.

Un buon grip deve assicurare un controllo costante e rilassato del bastone ed un azione omogenea di entrambe le mani nello swing. Scopo del grip è quello di farvi riportare la faccia del bastone “square” all’impatto. Pertanto avrà un influenza primaria sulla posizione della faccia del bastone.

 

2. Mira o allineamento

La mira è l’allineamento della faccia del bastone e del corpo in relazione al bersaglio. Vi sono 6 linee di allineamento che bisogna curare per effettuare lo swing nella direzione voluta e queste sono nell’ordine: Faccia del bastone; Piedi; Ginocchia; Fianchi; Spalle; Occhi.

Bisogna tenere presente che l’unica linea che punta al bersaglio è quella della faccia del bastone e tutte le altre 5 sono parallele a questa. La linea più importante, oltre alla linea del bastone, è  comunque la linea delle spalle.

Influenza la traiettoria della testa del bastone.

 

3. Address

L’address è la posizione del corpo sulla palla e rispetto alla palla stessa. Il modo in cui noi ci posizioniamo sulla palla ha un’influenza diretta su tutte le 5 Leggi sul volo della palla.

Bisogna tenere, inoltre, ben presente che questi primi tre principi interagiscono tra di loro. Difatti un “cattivo” grip non ci permetterà di assumere un address “corretto” e pertanto ne soffrirà anche l’allineamento come un “cattivo” address non ci permetterà di allinearci correttamente e pertanto saremo costretti a modificare il nostro grip per compensare l’errore e così via.

 

4. Ampiezza dell’arco

L’ampiezza dell’arco è l’estensione che noi riusciamo ad ottenere rispetto al centro di rotazione nello swing. E’ data principalmente dalla distensione del braccio sinistro nel backswing e nel downswing e dalla distensione del braccio destro nel follow through.

Influenza principalmente la velocità della testa del bastone ma può influenzare anche le altre leggi.

 

5. Lunghezza dell’arco

La lunghezza dell’arco è la distanza che la testa del bastone percorre nello swing e quindi, in parole povere, la lunghezza stessa dello swing. Influenza la velocità della testa del bastone.

 

6. Posizione del polso sinistro

La posizione del polso sinistro è la posizione del polso rispetto all’avambraccio sinistro in relazione alla faccia del bastone ed al piano dello swing all’apice del backswing. Vi possono essere 3 posizioni: “flat” o piatta dove il polso è allineato all’avambraccio, concavo e convesso. E’ in stretta relazione con il grip ed influenza la posizione della faccia del bastone.

 

7. Piano del downswing

Il piano del downswing è la traiettoria, in un piano inclinato, che la testa del bastone percorre dall’apice del backswing all’impatto con la palla. Generalmente il piano del downswing è più interno e quindi più “piatto” rispetto al piano del backswing.

Influenza la traiettoria della testa del bastone, l’angolo d’attacco, il punto di contatto con la faccia del bastone e la posizione della faccia del bastone.

 

8. Sistema di leve

Il sistema di leve ha il compito di generare e moltiplicare la velocità generata dalla rotazione del corpo (forze centripeta e centrifuga) trasmettendola alla testa del bastone. E’ una combinazione di 3 leve formate dalla distanza tra lo sterno e l’articolazione della spalla sinistra (clavicola) la prima, dal braccio sinistro la seconda e dal bastone la terza.

Influenza la velocità della testa del bastone.

 

9. Timing

Diceva Ernest Jones: ”Lo swing nel golf è una misura del tempo che ben pochi imparano a seguire”. A mio parere una delle più belle definizioni di swing.

Il timing, difatti, è la giusta proporzione tra ritmo e tempo, dove il ritmo è la sequenza ordinata e corretta dei vari movimenti che compongono lo swing ed il tempo il tempo materiale necessario al giocatore a compiere l’intero swing.

Influenza le 5 Leggi sul volo della palla.

 

10. Release o rilascio

Il release o rilascio o sganciamento è il movimento che permette alla faccia del bastone di ritornare dritta all’impatto attraverso la distensione delle braccia e dei polsi. Influenza principalmente la velocità della testa del bastone e la posizione della faccia del bastone ma può influenzare anche le altre leggi.

 

11. Equilibrio dinamico

E’ la capacità di mantenere l’equilibrio durante tutto lo swing. Se riuscite a fare uno swing in pieno equilibrio con molta probabilità quello swing sarà corretto. Influenza le 5 Leggi sul volo della palla.

 

12. Centro dello swing

E’ il punto attorno il quale le spalle effettuano la rotazione ed è rappresentato dalla proiezione dello sterno sulla colonna vertebrale. Influenza le 5 Leggi sul volo della palla.

 

Brevemente su:

Routine – nella routine vengono riepilogate tutte le fasi di preparazione al colpo. Serve al giocatore per trovare la giusta concentrazione e sensazione del movimento che deve andare ad effettuare.

Connessione – è la capacità di muovere le varie parti del corpo mantenendo la giusta relazione tra di loro. Un buon timing porta ad avere una buona connessione e viceversa.

Impatto – la posizione del corpo e del bastone nel momento in cui la testa del bastone trasferisce completamente l’energia accumulata alla palla.

E’ un principio che non condivido perché ritengo sbagliato analizzare una posizione dinamica come se fosse una posizione statica. Trovo, inoltre, che porterebbe erroneamente a focalizzare la propria attenzione più a colpire la palla che non ad effettuare un movimento fluido ed “attraverso” la palla stessa.

 

Avrete sicuramente notato come tutto sia strettamente correlato e tutti gli elementi interagiscano tra di loro. E’ come una catena dove andare a toccare un anello significa modificare anche gli anelli che precedono e  che seguono.

Ecco perché è importante che chi va a modificarvi qualcosa sia a conoscenza delle conseguenze e sia preparato a farlo.

Con questo non voglio dire che non dobbiate fare degli “esperimenti” con il vostro swing o “provare” delle soluzioni diverse, ma solo che se avete un qualche dubbio su quello che fate o cercate di fare rivolgetevi a chi è capace e preparato. Del resto non abbiamo già detto che questo è il mondo dei “tentativi”?

E “last but not least”,  ultimo ma non meno importante come dicono gli anglosassoni, ricordatevi di mantenere tutto il più semplice possibile. Kiss in inglese vuol dire bacio ma è anche un termine molto usato nel golf. E’ infatti l’acronimo di Keep it simple stupid che, tradotto letteralmente, significa mantienilo semplice stupido!

Conoscere gli elementi di teoria che abbiamo analizzato fino ad ora è sicuramente utile a mettere ciascuno di voi in grado di fare una piccola analisi del proprio swing e di capire quali possano essere gli errori, magari anche solo quelli più grandi, commessi.

E’ un “piccolo passo” verso una migliore conoscenza del proprio gioco. Fate sì che questo “piccolo passo” diventi un “piccolo aiuto” e non lasciate, invece, che diventi un’ossessione e rovini la vostra “vita” golfistica.

 

“Per quanto riguarda lo swing e la tecnica non ne so proprio nulla. Quando sto giocando bene non prendo neanche la mira.” § Fred Couples

 

Roberto Russo

PRO presso Maremma Golf Club

Entra per commentare


House of Golf - Il golf è di casa...

Portale e community di golf italiano con forum di discussione, recensioni e commenti sui golf club, negozi di golf, hotel e ristoranti vicino al golf. 


Per pubblicità sul portale:

ENRYWEB Web Agency
di Enrico Cigna

Tel. +39 347 2256295
Email. info@enryweb.it
Skype ENRYWEB

SEGUICI SUI SOCIAL

  

  1. Mondo
  2. EU
  3. ITA

Newsletter Houseofgolf

Iscriviti per offerte e per rimanere sempre aggiornato

Recensioni by HoG

Scrivi una recensione o lascia un commento per:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.