Skin ADV SX Skin ADV DX

GOLF NEWS

Italian English French German Spanish

Ryder Cup 2022 - Gian Paolo Montali sarà il direttore generale

Si è tenuta oggi pomeriggio la prima riunione della Federazione Italiana Golf per il "Progetto Ryder Cup" che ha visto la nomina di Gian Paolo Montali come direttore generale.

L'assegnazione della Ryder Cup è un evento che l'Italia deve gestire in modo impeccabile e Gian Paolo Montali, porta in dote la sua trionfale esperienza da allenatore di pallavolo e da dirigente sportivo di prestigiose società calcistiche come Juventus e Roma.

Una scelta importante per un uomo chiave che renderà grande il golf in Italia in occasione della Ryder Cup 2022 che si giocherà a Roma presso il Marco Simone Golf Club.

Un valore aggiunto “a tutto campo”. Per Montali il golf non è un terreno sconosciuto, avendo avuto modo di scoprirne il fascino sul percorso dell’Asolo Golf Club ai tempi della conduzione tecnica della Sisley Treviso.

Il resto del Comitato Organizzatore è composto da: Guido Barilla, Lavinia Biagiotti (Vice Presidente) Franco Chimenti (Presidente), Evelina Christillin, Stella Coppi, Giorgio Fossa, Luigi Gubitosi, Giampaolo Letta, Raffaello Napoleone, Francesco Soro. 

Un “team” di spessore per un obiettivo ambizioso: far sì che il golf in Italia diventi molto più di uno sport.  

 

 Ecco le parole di Montali:

“Sono onorato di questo incarico e affronto questa nuova avventura con grandi stimoli. Il Presidente Franco Chimenti ha avuto il coraggio di osare, centrando un risultato impensabile. Ora ci aspetta un’altra grande sfida: far crescere il movimento golfistico. Come in ogni competizione sportiva, per raggiungere i nostri obiettivi servirà attenzione ad ogni dettaglio, coesione, passione e grandi motivazioni. Voglio giocare per vincere, come ho sempre fatto nelle mie precedenti esperienze”.

 La scelta di affidarsi a Montali non è di certo casuale, una persona di spessore sia come allenatore di club sia come commissario tecnico - parmigiano classe 1960 - può vantare una bacheca di trofei di altissimo profilo. 

Unico allenatore ad aver vinto cinque campionati in quattro città diverse, ha portato al successo la Maxicono Parma (1989-1990), la Sisley Treviso (1993-1994 e 1995-1996), l’Olympiakos Atene (1997-1998) e la Piaggio Roma (1999-2000).

Numerose anche le affermazioni internazionali: un Campionato del Mondo per club, una Coppa dei Campioni, tre Supercoppe Europee, quattro Coppa delle Coppe, due Coppa Europa Cev.

Tra le esperienze vittoriose anche tre Coppa Italia e due Coppa di Grecia. 

Anche come Commissario Tecnico Montali ha lasciato il segno. Dal 1998 al 2000 nel ruolo di tecnico e manager della nazionale greca, ha ideato il “Progetto Olimpiadi” della Federazione greca per Atene 2004. 

Alla conduzione della nazionale italiana dal 2003 al 2007, il tecnico parmigiano ha vinto due Campionati d’Europa (2003-2005), portando gli azzurri alla conquista di un secondo posto nella Coppa del Mondo del 2003 e della medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atene (2004). 

Alla luce di risultati così prestigiosi, nel 2005 è stato insignito del titolo di Cavaliere Ufficiale della Repubblica Italiana per meriti sportivi e nel 2006 è stato nominato Ambasciatore per la città di Roma nel mondo.

 Montali fa il suo ingresso nel mondo del calcio nel 2006, ricoprendo fino al 2009 il ruolo di Consigliere di Amministrazione e Membro del Comitato Sportivo della Juventus FC. Nel novembre del 2009 il passaggio all’AS Roma con l’incarico di Coordinatore Generale e Ottimizzatore delle risorse umane e nella stagione 2010-2011 come Direttore Generale e Operativo.

Tanta esperienza maturata nel mondo dello sport non poteva non esser messa a disposizione anche in ambito accademico. 

Montali, docente alla Bocconi, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e presso l’Università di Parma e San Marino, ha posto in evidenza il concetto di “fare squadra”, rendendolo materia di studio e approfondendolo con la scrittura del libro “Scoiattoli e Tacchini: come vincere nelle organizzazioni attraverso il Gioco di squadra”.

 

Fonte immagini: Giorgio Maiozzi - Fonte notizia: Federgolf 

 

Ancora Europa nella Ryder Cup 2014

Si è conclusa la Ryder Cup 2014, che si è disputata a Gleneagles e che ha visto l'Europa di Capitan McGinley trionfare 16 1/2 a 11 1/2 sugli USA, grazie ad una superlativa gara di McIlroy e Kaymer che hanno letteralmente asfaltato i rispettivi avversari della compagine degli Stati Uniti.

Una Ryder Cup che anche in Italia, finalmente, abbiamo potuto godere al pieno grazie alla completa copertura offerta da Sky e che ci ha fatto vedere uno spettacolo unico, un gioco ad altissimo livello e una gara completamente differente da qualsiasi altro torneo di golf.

In Francia per la Ryder Cup 2018

Ryder CupL'Italia non era tra le candidate per l'edizione 2018 della Ryder Cup, ma ad aggiudicarsela è stata la Francia, si giocherà quindi sui green di ''Le Golf National'' a Saint-Quentin-en-Yvelines, nei pressi di Parigi.

Per l'edizione del 2018 tocca all'Europa ospitare la competizione, in corsa per aggiudicarsi questo evento golfistico mondiale vedeva "avversari" come la Germania, il Portogallo, la Spagna e l'Olanda, ma la Francia è riuscita a prevalere su tutte le dirette concorrenti.

 

6 Nazioni di rugby: Italia candidata alla Ryder Cup del 2022

E' stata scelta una sede particolare per annunciare ufficialmente la candidatura dell'italia ad ospitare la Ryder Cup 2022, la vetrina è stata infatti il 6 Nazioni 2015 allo Stadio Olimpico di Roma.

La candidatura per la Ryder Cup per l'italia è quindi annunciata in ambito internazionale, il circolo prescelto per la competizione è il Marco Simone Golf & Country Club, situato a Guidonia Montecelio nelle vicinanze di Roma.

Cuore Europa, la Ryder Cup rimane nel vecchio continente

Ryder Cup 2012

Molinari Ryder Cup 2012Cuore Europa e il nostro Francesco Molinari porta a casa la Ryder Cup 2012 mantenendo il trofeo nel vecchio continente.

Dopo i primi giorni di gara, a completo appannaggio degli Stati Uniti l'Europa ha dato una grande prova di freddezza agli americani con una rimonta che ha dell'incredibile, da 10 a 6 ad un finale di 14,5 a 13,5, con il mezzo punto finale decisivo portato a casa dal Torinese contro Tiger Woods.

Quattro punti di vantaggio per gli americani li facevano sentire già al sicuro con la "coppa" in casa, mai nella storia della Ryder Cup si era assistito ad una rimonta simile.

Francesco e Edoardo Molinari alla Ryder Cup è storia

Fratelli Molinari alla Ryder Cup

Avete letto bene Francesco e Edoardo Molinari alla Ryder Cup ed è storia !!!

Mai due italiani nella storia della Ryder Cup, mai due fratelli nella stessa Ryder, insomma i Molinari portano altissimo il nome dell'italia nel golf mondiale!!!

Non è bastata la vittoria nella World Cup, le brillanti prestazioni negli ultimi tornei con le vittorie di Edoardo a Loch Lomond e Gleneagles (leggi l'articolo dedicato Edoardo Molinari vince a Gleneagles) e la convocazione meritata per la classifica di Francesco, i fratelli Molinari scrivono una nuova pagina di storia del golf italiano con la partecipazione alla Ryder Cup per il Team Europeo.


House of Golf - Il golf è di casa...

Portale e community di golf italiano con forum di discussione, recensioni e commenti sui golf club, negozi di golf, hotel e ristoranti vicino al golf. 


Per pubblicità sul portale:

ENRYWEB Web Agency
di Enrico Cigna

Tel. +39 347 2256295
Email. info@enryweb.it
Skype ENRYWEB

SEGUICI SUI SOCIAL

  

  1. Mondo
  2. EU
  3. ITA

Newsletter Houseofgolf

Iscriviti per offerte e per rimanere sempre aggiornato

Recensioni by HoG

Scrivi una recensione o lascia un commento per:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.